Get free SEO audit

Collegamenti Veloci

Scopri tutte le caratteristiche di SERP e verifica la modalità di visualizzazione delle tue pagine su Google

Scopri tutte le caratteristiche di SERP e verifica la modalità di visualizzazione delle tue pagine su Google

Le principali caratteristiche di SERP che dovresti conoscere

 

La prima domanda a cui dobbiamo rispondere, prima di scoprire quali sono le caratteristiche principali, è: “Cos’è il SERP?” La definizione di SERP è la seguente: “Una pagina web generata dal motore di ricerca, come risposta alla richiesta di un utente.” L’abbreviazione sta per “search engine results page” (in italiano “pagina dei risultati del motore di ricerca”). Detto in parole semplici, è quando si cercano informazioni e s’inserisce la parola chiave, ed il motore di ricerca restituisce un feedback sotto forma di risultati. Questi risultati sono qui collegamenti compresi di dettagli, che appaiono sotto all’argomento richiesto.

Gli elementi principali del SERP sono:

      •  Risultati di ricerca diretti, costituiti dai collegamenti ai siti web. Questa è il risultato naturale dei motori di ricerca, dove i siti lottano per ottenere le posizioni più alte. La pagina dei risultati di ricerca contiene, di default, 10 collegamenti, ma il numero può essere modificato nelle impostazioni di ricerca;
      • Blocchi con annunci pubblicitari contestuali;
      • Piccoli campi prima dei risultati di ricerca. Possono contenere errori di battitura, una rapida risposta a una richiesta dell’utente, una calcolatrice e così via;
      • Le immagini vengono visualizzate in risposta a una particolare query di ricerca;
      • Query correlate – la query di ricerca viene perfezionata. All’utente vengono offerti moduli di parole o richieste simili;
      • Elementi di gestione – includono links per andare al sito, i prompt quando un utente inserisce una richiesta.
      • Sin dalla nascita di Google, i risultati organici di SERP non sono cambiati molto fino ad oggi. Tuttavia, l’uso di AdWords ha contribuito al fatto che Google ha iniziato a includere nuovi risultati SERP non organici.

Ora sai che cos’è il SERP ed è quindi giunto il momento di esaminare le sue caratteristiche principali, tra cui distinguere le principali quattro:

      •  I risultati ottenuti con l’aiuto dell’offerta delle parole chiave vengono definiti Paid Results (risultati a pagamento, in italiano).
      • Le informazioni definitive che si trovano nelle caselle sono chiamate Knowledge Graph (grafico di conoscenza, in italiano).
      • La visualizzazione che appare in aggiunta a quelli che sono già stati trovati sono noti come Snippets (pezzettini, in italiano).
      • I dettagli, che appaiono insieme ai risultati organici, sono noti come Universal Results (risultati universali, in italiano).

 

Le 15 caratteristiche più famose del SERP

 

      • AdWords Bottom/Top: di solito i risultati si possono trovare sia sopra che sotto i risultati organici. Tali annunci vengono classificati in base alla loro utilità e rilevanza.
Google SERP checker
      • Featured Snippet: lo scopo principale qui è ottenere le informazioni necessarie, che non sono contenute nel Knowledge Graph. L’indice può fornirli. Tali frammenti vengono utilizzati per trovare alcuni dettagli molto specifici che si trovano nella pagina pertinente. La classificazione SERP da uno a cinque, solitamente ha successo.
What is featured snippet?
      • Image Pack: questa caratteristica fornisce i risultati delle immagini, che sta cercando una persona. Vengono ottenuti grazie all’aiuto di una speciale richiesta SERP di Google.
Image pack in SERP
      • In-Depth Article: ricercando termini ampi, si troveranno articoli che sono conosciuti come “in-depth” (approfonditi, in italiano). Sono chiamati così perché contano fino a cinquemila parole e vengono forniti da scrittori fidati. La ricerca degli articoli di qualità di prim’ordine utilizza le diverse regole di classificazione SERP.
Search engine results for informational query
      • Knowledge Card: com’è facilmente intuibile dal nome di questa caratteristica, è parte del già citato Knowledge Graph, che contiene le informazioni semantiche aggiunte da persone o i dati possono essere estratti dall’indice. Un’altra possibilità per ottenere i risultati della knowledge card, è quella di avere accordi informativi con i partner. Se si ha una visione chiara del meccanismo di archiviazione dei dati di Google, si può beneficiare dell’utilizzo di parole chiave.
Knowledge card for query population in UK
      • Knowledge Panel: proprio come per la Knowledge card, significa che i risultati vengono ottenuti grazie ai dati aggiunti sia da risorse umane, che grazie ad accordi con i partner. Questi risultati, si possono trovare a destra dei risultati organici.
Knowledge panel screenshot
      • Local Pack: si tratta di un pacchetto delle tre posizioni più adatte fornite da Google per chiavi di ricerca, che contengono un significato geografico, come “caffè economici a Londra”. Al giorno d’oggi, si tratta di quelli più utilizzati su smartphone. I dispositivi mobile, hanno dato vita all’abitudine di visualizzare i risultati verticalmente piuttosto che orizzontalmente. Gli utenti cercano il contenuto richiesto nel modo più veloce possibile. La conoscenza del SEO locale è un gran vantaggio in questo caso.
Local pack screenshot
      • Local Teaser Pack: questa caratteristica fornisce consigli utili su dove si trovano ristoranti e hotel, ed i loro orari di apertura. Inoltre, tutte le informazioni che possono tornare utili, ad esempio, le foto del luogo che stai cercando e le recensioni, sono presenti.
Local teaser pack screenshot for hotels in london query
      • News Box: questa è una categoria di risultati, che proviene da Google News. La procedura per entrare nel blocco delle notizie, differisce enormemente da quella per apparire nei risultati organici.
News and top stories in SERP
      • Related Questions: queste sono tutte domande che il motore di ricerca considera essere relative al tuo argomento. Possono essere collocate in vari luoghi a causa del fatto che assomigliano molto ad uno snippet. Per essere precisi, se tali domande sono parole chiave con snippet. È possibile trarre vantaggio dall’uso delle domande correlate per scoprire le opportunità di parole chiave snippet.
Screenshot of related questions block in SERP
      • Reviews: questa caratteristica è davvero utile quando si vuole sapere di più su beni o servizi. Le informazioni sulla valutazione nella classifica SERP possono essere trovate da qualche parte tra l’URL e lo snippet.
Reviews in organic results
      • Shopping Results: risultati a pagamento per alcuni beni e servizi. Saranno presenti prezzi e immagini pertinenti. Combina pubblicità a pagamento e risultati di ricerca organici per promuovere il brand. Uno studio sulla visibilità di Honda nei risultati di ricerca, ha rivelato che la combinazione di queste due aree, ha incrementato in maniera significativa l’associazione del brand, la sua promozione e la formazione della decisione di acquisto. Questo posizionamento è simile ad AdWords.Gli elementi di testo a pagamento di Google, funzionano meglio quando sono strettamente collegati all’essenza della query di ricerca. Durante la navigazione, le persone spesso guardano velocemente i risultati, finché non vedono il brand di cui si fidano maggiormente. Con la ricerca d’informazioni, gli utenti sono più interessati nel feedback e al confronto dei siti.Pensa alle intenzioni degli utenti (che tipo di ricerca preferiscono) e costruisci così la tua strategia pubblicitaria. Ad esempio, fai attenzione al fatto che le intestazioni contengano parole chiave per cui hai preparato delle offerte, le parole chiave dovrebbero basarsi sulle intenzioni degli utenti.
Shopping results block in Google SERP
      • Site Links: coloro che cercano siti definiti, dovranno scegliere tra dieci link. Il modo in cui appaiono i link, è influenzato da tre fattori, tra cui il criterio principale del programma di classificazione del SERP, è che dovrebbe essere un sito di marca. Inoltre, il traffico non è l’ultimo fattore in questo caso.
Website links in Google SERP
      • Tweet: a partire dal 2015, si possono trovare i risultati di Tweeter in combinazione con i risultati organici. Tuttavia, sono organici, anche se questi tweet sono stati usati per aggiungere qualche effetto grafico.
Tweets in Google search
      • Video: i risultati come i video di YouTube, verranno visualizzati quando si utilizzano parole chiave specifiche. La caratteristica “Video”, oggi giorno, è considerata di più rispetto ai risultati organici.
Video results in organic search

Quindi il posizionamento nei motori di ricerca è il posizionamento dei contenuti nei risultati di ricerca organici o un pay per click nei risultati di ricerca a pagamento. Come mostrano le statistiche, una migliore classifica dei motori di ricerca porta ad un maggiore traffico di ricerca. Puoi leggere casi più interessanti con le classifiche dei siti web all’indirizzo posizionamento su Google su JFactor.it

Cos’è il knowledge graph e quali risultati fornisce?

Il Knowledge Graph di Google, fornisce dati ben strutturati e dettagliati, nel caso in cui le persone si rivolgono al motore di ricerca, alla scoperta di determinati fatti. Consente di trovare il significato di SERP che stai cercando, senza dover cliccare su determinati siti. Assegna una rete di conoscenza pertinente e irrilevante:

      •  Un knowledge graph irrilevante: fornisce tali informazioni, che in definitiva indirizzano l’attenzione dell’utente sui risultati organici. La rete di conoscenza, appare in risposta a richieste di fatti o valori numerici o relative a personalità, luoghi e fenomeni conosciuti. Nella strategia dei contenuti, prova a creare risposte a potenziali richieste degli utenti.
      • Un knowledge graph rilevante: può deviare una parte significativa dell’attenzione dai risultati organici. Ad esempio, immagina di andare a New Orleans e vuoi conoscere le condizioni meteorologiche. Chiedi aiuto a Google e trovi le informazioni di cui hai bisogno. Avendo trovato tutte le informazioni necessarie nella rete di conoscenza pertinente, l’utente non desidera nemmeno cliccare sui collegamenti, il che può influire sulla riduzione del traffico di alcune società.

Pertanto, in questo caso, è importante entrare nella prima o nella seconda riga della visualizzazione organica. È necessario includere contenuti importanti nei metadati e nei tag del titolo, ed applicare, laddove possibile, il markup dello schema in modo che la società si distingua nell’elenco dei risultati complessivi, spostando l’attenzione dell’utente dalla rete di conoscenza al proprio sito.

Nonostante il fatto che ci possa essere una diminuzione dei clic sui risultati organici migliori, nel caso in cui Google rilasci una rete di conoscenza rilevante, le prime linee sono comunque le più popolari tra gli utenti. Tieni presente che la conoscenza del brand viene ancora influenzata dall’impressione creata dagli utenti dai risultati organici.

Controlla altri dei nostri fantastici strumenti SEO!
Controllo del traffico Stima le statistiche sul traffico del sito web da diversi canali e in diversi periodi.
Verificatore di rango Ottieni un rapporto con parole chiave che portano al sito web il massimo del traffico organico.
Test di velocità Prova la velocità di una pagina specifica e ricevi suggerimenti su come migliorarla.
Controllo collegamenti a ritroso Il nostro strumento gratuito per il controllo dei backlink ti aiuterà a monitorare i link al tuo sito web.
Sicurezza del sito web Verifica che il sito Web sia sicuro e non sia elencato come sospetto.
Siti simili Strumenti gratuiti che consentono agli utenti di ottenere informazioni su siti simili in pochi secondi.
Visualizza tutti gli strumenti

Check your website SEO performance

Get a personalized checklist on how to improve your website to rank higher on Google