Collegamenti Veloci

Scopri cos'è la strategia SEO e come crearla correttamente

Scopri cos'è la strategia SEO e come crearla correttamente

Tabella dei contenuti

 

 

Cos’è una strategia SEO?

 

Sarà giusto considerare correttamente il termine strategie SEO per quanto riguarda la definizione di una strategia di marketing, perché l’ottimizzazione dei motori di ricerca è parte di una campagna di marketing.
Dopo alcune modifiche alla definizione di strategia di marketing, possiamo spiegare così:

 

SEO-strategy è un programma di risultati su larga scala dei più importanti obiettivi SEO di un’azienda (posizioni, traffico dalla ricerca, attrazione del pubblico di destinazione attraverso il traffico di ricerca).
Lo sviluppo di una strategia SEO comporta l’identificazione degli obiettivi principali che i potenziali clienti del sito promosso percepiscono, la selezione dei metodi necessari per attirare tale pubblico, la determinazione dei periodi di tempo per i principali eventi e la soluzione dei problemi di finanziamento. La strategia SEO è formata dall’analisi dei siti dei concorrenti e dei dati di origine del sito promosso.

 

Parliamo di questo nei dettagli.

1. Perché gli obiettivi SEO sono diversi: posizioni, traffico, traffico mirato?

Perché diverse società e responsabili di progetto fissano obiettivi diversi.

  • Un’azienda che desidera che il suo sito sia sempre visibile agli utenti che cercano una query di ricerca specifica, le posizioni elevate su queste chiavi saranno pertinenti.
  • Una società che non sa ancora quale tipo di utenti saranno convertiti in acquirenti richiederà quanto più traffico di ricerca possibile da un mese all’altro.
  • Una società che sa esattamente chi acquista il suo prodotto / servizio vedrà solo la percentuale di conversioni, relativa al traffico di ricerca complessivo, e quindi determinerà l’efficacia della strategia SEO implementata.

2. La selezione dei metodi necessari per attirare il pubblico può includere sia un’enfasi sull’espansione delle pagine di destinazione del sito sia un’enfasi sulla creazione di collegamenti esterni.

3. La domanda di finanziamento Un indicatore importante per il proprietario del sito, che dovrebbe capire quando è meglio contare sulla quantità necessaria di traffico di ricerca, per tenerne conto nelle seguenti attività finanziarie. Inoltre, è utile per i seo-specialist capire se si adattano al programma designato o meno. E se no, quali altre misure possono essere adottate per ottenere il risultato desiderato.

4. La domanda di finanziamento è anche importante per il proprietario del sito, così come i tempi. Dopotutto, spesso la promozione seo dura per mesi. Pertanto, il ritorno sull’investimento non può essere previsto a breve.

 

Perchè abbiamo bisogno di una strategia SEO?

 

Specialisti esperti comprenderanno che un piano così complesso come la strategia SEO del sito web non è sempre necessario.

 

La strategia SEO è necessaria quando:

  • Il proprietario del sito ha obiettivi ambiziosi per conquistare il mercato globale.
  • La nicchia in cui devi lavorare è incredibilmente competitiva e devi capire come raggiungere la cima.
  • Il sito è molto grande e tutti i tipi di pagine e lavori sul sito non possono essere tenuti in considerazione.

 

SLa strategia SEO non è necessaria quando:

  • Stai promuovendo un piccolo sito regionale e competi solo con le piccole imprese. In tal caso, utilizzare una strategia già in uso.
  • Non ci sono abbastanza risorse per implementarlo. Succede che stai lavorando da solo e non c’è praticamente nessuno da aiutare
  • C’è solo un piccolo budget per i link e le tue idee.
  • Promuovi il sito usando black hat seo. In tal caso, solo outbound links da altre risorse sono importanti (anche se in un certo senso il cappello nero è anche una strategia seo, più semplice).

Ma prima di tutto, la strategia di promozione del sito web è necessaria per determinare e sistematizzare il lavoro che dovrebbe essere svolto da un seo-specialist o istruito da qualcuno del team per raggiungere infine i risultati necessari.

 

Tipi di strategie SEO

 

Sfortunatamente, non abbiamo trovato una chiara classificazione delle strategie SEO.
Abbiamo trovato diversi articoli sul tema della costruzione di una strategia SEO su Internet e nella maggior parte di essi la classificazione delle specie si basa sul tipo di sito per il quale stiamo costruendo il piano di sviluppo.
Ma siamo inclini a dividere i tipi di strategia combinando due parametri: lo stato attuale del sito e le attività che vengono poste prima dell’esperto che promuove il sito. Quindi, abbiamo diviso le strategie in questi tipi:

 

1° tipo. Strategia “Hop-Hop”

Questo piano di promozione è rilevante per i siti che vengono creati (o sono già stati creati, ma con un numero limitato di pagine), ma gli obiettivi per gli esperti sono nella costante e rapida crescita del traffico di ricerca. Ecco perché stiamo facendo tutto velocemente (hop-hop).

 

Features della strategia “Hop-Hop”:

  • Analizziamo i concorrenti e guardiamo tra le loro strategie per ottenere il massimo profitto e attirare traffico nel minor tempo possibile.
  • Crea il maggior numero possibile di pagine di destinazione (queste possono essere pagine di servizio e pagine di blog) e la loro generazione costante.
  • Poniamo l’accento non sulla qualità dei contenuti (ma cerchiamo di renderli corrispondenti ai requisiti minimi dei motori di ricerca), ma aumentando il numero di punti di ingresso al sito.
  • Aumentiamo la massa di riferimento da varie risorse per coprire al massimo varie fonti di link e mostrare ai motori di ricerca che siamo in prospettiva e abbiamo obiettivi ambiziosi.

Contro di strategia:

  • Nel perseguimento della quantità, trascuriamo la qualità. Ma questo meno può essere corretto in futuro quando, dopo la strategia “Hop-Hop”, passiamo alla strategia “Performer medio”.”
  • A causa della scarsa qualità delle pagine di destinazione e della sfocatura degli argomenti (le pagine dei blog possono includere entrambi gli articoli rigorosamente sull’argomento della risorsa e su argomenti correlati), è possibile un basso tasso di conversione. Ma questo può anche essere corretto se una squadra, che sta lavorando insieme a te, eseguirà un test / b e spremerà il massimo dal traffico in entrata.

 

2° tipo . Strategia “Esecutore medio”

Questa strategia è adatta per i siti web che non sono al primo giorno / anno sul mercato, si trovano da qualche parte nella top 10/20 e hanno abbastanza autorità per competere per i primi posti. E gli obiettivi qui sono: aumentare l’autorità del marchio e attirare i lead più mirati dalla ricerca. Questo è un ottimo modo per sviluppare la precedente strategia “Hop-Hop”.

 

Features della strategia “Esecutore medio”:

  • Prestare maggiore attenzione alle pagine già esistenti, ottimizzarle, riscriverle, aggiungerne di nuove. Elimina le pagine che non generano traffico e non corrispondono esattamente all’argomento della risorsa.
  • Cerca di ottenere link migliori da altri siti, perché il tuo sito non è più un principiante, ma un buon interprete medio.
  • Crea solo contenuti di qualità nuovi che mostrino la tua esperienza, il che porta a confidenza e conversione migliore.

Contro della Strategia

  • Viene dedicato molto tempo alla creazione di contenuti.
  • TIl processo di avanzamento è da due a tre volte più lungo rispetto alla strategia precedente. Pertanto non vedrai risultati presto.
  • Probabilmente dovrai pagare per avere backlinks da altri siti.

 

3° tipo. Strategia “Mastodonte”

Questa strategia SEO è adatta per i leader di siti. Sono in concorrenza solo con due o tre degli stessi “mastodonti”, che sono stati sul mercato per decenni. Un battaglione di dipendenti sta lavorando a ciascun progetto di questo tipo. Pertanto, gli obiettivi per lo specialista qui saranno: avanzare meglio dei concorrenti e cercare i punti di uscita nascosti nella top-1, davanti ai concorrenti anche per diverse posizioni di parole chiave.

 

Features della strategia “Mastodonte”

  • Mastodonte non ha bisogno di preoccuparsi di aumentare la massa di riferimento – cresce da solo perché molti siti si riferiscono ai tuoi materiali.
  • Poiché il riferimento torna in primo piano, il lavoro sul sito stesso viene in primo piano. Questo può essere operazioni lunghe con linking interno, e lavorare con i contenuti del sito. Lavorare all’interno di questo sito può procedere indefinitamente.
  • Non è sufficiente scrivere semplicemente contenuti di alta qualità; devi pensare a come creare contenuti insoliti, non simili ai tuoi concorrenti ‘. Questi possono essere nuovi tipi di invio di materiali (video, infografica, elementi multimediali) e la creazione di raccolte di documenti su determinati argomenti per coprirli il più possibile.
  • Un po ‘di tempo per i collegamenti esterni, tuttavia, ne vale la pena. Ma sotto forma di ricerca di risorse che menzionano il tuo sito, ma non hanno messo (o inserito nofollow) un link alla tua fonte. Per fare ciò, sarà sufficiente contattare il proprietario di tale risorsa e chiedere cortesemente un collegamento attivo. Questo può essere fatto non dallo specialista seo, ma da un assistente.

Contro della Strategia

  • Ha bisogno di risorse sufficienti per la sua implementazione. Frequentemente i nuovi arrivati non possono far fronte a una simile strategia.

 

4° tipo. Strategia Online store

Abbiamo scelto separatamente questo tipo di siti Web perché la loro modalità di promozione differisce dai precedenti tre. Ed ecco perché.
Features della strategia promozione store online:

  • A causa di un gran numero di pagine sul sito, il punto principale di questa strategia è la corretta raccolta di semantica e la scrittura di meta e seo-testi.
  • Per semantica, vedrai quali pagine di filtri sono ancora aperte affinché l’indice attiri micro frequenze basse.
  • Il linking è altrettanto importante perché è necessario portare costantemente nuovi prodotti nell’indice, che verrà aggiunto al sito. E con un gran numero di categorie e sottocategorie, questo compito diventa più complicato.
  • Le recensioni svolgono un ruolo importante nei negozi online: fiducia nel venditore, fattori comportamentali e testo aggiuntivo con chiavi che rendono uniche le tue carte prodotto.
  • I collegamenti esterni devono essere creati dopo aver svolto il lavoro principale sull’ottimizzazione interna e quando il sito ha già assunto alcune posizioni nei risultati di ricerca. Il tuo compito è quello di tirare fuori ciò che non è ancora in alto.

Contro di Strategia

  • Il numero di pagine può essere un aspetto negativo perché dovrai pagare molto per i collegamenti esterni.
  • Ci sono problemi interni al sito che sono più comuni a questo tipo di piattaforma: 1) quando si aggiornano i prodotti, le vecchie pagine vengono cancellate, pagine 404 appaiono al loro posto, e lo stesso prodotto è creato dal nuovo URL; 2) pagine duplicate compaiono quando le merci si differenziano solo per colore o altri elementi insignificanti, ecc.

Come puoi vedere, questa non è solo una strategia, ma anche una funzionalità del lavoro con i siti-venditori..

 

In base a quali dati hai bisogno di costruire una strategia SEO

 

La strategia non è solo l’esperienza di un esperto, che è posta nella sua testa, ma i numeri e le caratteristiche di una particolare nicchia in cui si trova il sito.

Pertanto, abbiamo bisogno dei seguenti dati:

  • Nucleo semantico (compresa l’analisi del nucleo dei concorrenti). Dopo aver raccolto il kernel, dobbiamo scoprire quali tipi di query sono disponibili su questo argomento, la loro frequenza e la concorrenza approssimativa. Procedendo da questo, possiamo imparare: ci sono richieste di informazioni su questo argomento che possono portare alla conversione? Quanto sono popolari queste richieste per aiutarci a calcolare il traffico futuro; quanto queste richieste siano competitive per stimare il budget per la promozione.
  • Analisi delle dimensioni e dell’età dei siti Web dei concorrenti. Ci darà una comprensione della qualità delle risorse, che dobbiamo eccellere, e ulteriori informazioni sulla concorrenza nella nicchia (che influisce sul budget). Ad esempio: se vedi che nella tua nicchia i concorrenti non scrivono solo articoli in il loro blog, ma sono accompagnati da infografiche personali, disegni unici e elementi multimediali, quindi dovrai fornire fondi per un buon designer o editor video oltre a un copywriter intelligente.
  • Analisi della strategia promozionale dei concorrenti. Sulla base di questi dati, possiamo capire cosa manca ai nostri avversari o cosa possiamo usare. Ad esempio, se vedi che i concorrenti sono principalmente promossi dalle pagine dei servizi, e in questa nicchia ci sono molte richieste di informazioni, puoi ignorarle creando e riempiendo il blog.
  • Analisi della massa di concorrenti che si lega. La quantità e la qualità della massa di collegamento forniranno una comprensione più chiara del costo dei collegamenti di acquisto. Inoltre, capirai quali tipi di link è meglio usare (ad esempio, link da cataloghi o commenti su blog o link da articoli che vengono messi in contatto direttamente con i webmaster). Il nostro LinkStrategy SEO tool ti aiuterà a trovare i link più preziosi in base ai profili backlink della concorrenza.

Tutti questi dati ci forniranno dettagli più precisi su:

1. La dimensione del sito, che è necessario per raggiungere il TOP.
2. I tipi di pagine su questo sito.
3. Il budget per lo sviluppo del sito.
4. Il budget per fare link building.
5. Traffico, che puoi aspettarti di mese in mese.
6. Termini di ricezione di questo traffico e rilascio del progetto fino alla fase di crescita stabile.

 

Come costruire una strategia SEO (guida step by step guide)

 

Analizziamo la strategia “Media esecutore” in dettaglio.

Dati iniziali:

un sito web che ha già 5 anni; alcuni MF e un paio di query HF già nella top 10, che si trovano nella top 10/20; il sito offre servizi di consulenza legale in vari campi; il sito copre pagine di servizi e un blog, che sono piuttosto interessanti, ma non ottimizzati e non elaborati fino alla fine dell’articolo;
la crescita del traffico è molto lenta; il compito è accelerare questa crescita e superare i concorrenti più vicini.

 

Il processo preparatorio per la costruzione di una strategia SEO

Collezionare semantica

Questo punto è necessario per qualsiasi strategia. Non puoi semplicemente iniziare a fare qualcosa sul sito se non hai già una semantica pronta e un’idea di quali parole chiave hanno già pagine di destinazione e quali devono ancora essere create o corrette.
Pertanto, raccogliamo il nucleo semantico prima per le pagine principali (pagina principale e pagine di servizi) con parole chiave commerciali e quindi procediamo a raccogliere richieste di informazioni rigorosamente in base all’oggetto della risorsa.
Non dimenticare di “spiare” i concorrenti per il loro atterraggio. Forse abbiamo perso alcune chiavi interessanti che hanno sulle pagine dei servizi o in un blog.

Audit interno e scrittura di meta e testi seo

Dopo aver raccolto la semantica, componiamo una tabella con una nuova meta per tutte le pagine del sito (non possiamo toccare pagine tecniche se tutto è tollerabile lì). Stiamo sviluppando compiti tecnici per nuovi testi seo, se necessario (e il più delle volte). È necessario esaminare tutti i testi esistenti (incluso il blog) e decidere se è necessario riscriverli da zero o semplicemente aggiungere parole chiave (non spam). Se ci sono molte pagine di blog, questo passaggio verrà posticipato di un mese o due, senza rimandare l’implementazione delle revisioni dall’audit.
Cercando e descrivendo tutti gli errori tecnici e di altro tipo sul sito stesso e in dettaglio definiamo le modalità della loro soluzione per le persone responsabili (webmaster, content manager, amministratore, ecc.) Nel file di controllo.

Analisi dei competitor

È tempo di guardare quelli con cui dobbiamo competere. Presta attenzione alla semantica (come descritto sopra), età, profilo di riferimento, “punti di ingresso” dalla ricerca, qualità del contenuto (che possiamo migliorare).
Lascia che non esageri molti link di concorrenti, se ce ne sono, perché a volte puoi superare anche questi “pompati”. Fai semplicemente il tuo lavoro meglio di loro.
Inoltre, guarda i link che colloca (directory, commenti, collegamenti ad articoli, comunicati stampa, spam). Sul tuo sito, dovresti inserire link principalmente da articoli, e questa analisi ti aiuterà a capire quanto sia qualitativo la massa di collegamento dei concorrenti.
Dopo tale analisi e con la semantica già raccolta, passiamo alla fase successiva.

Fare una previsione per il traffico e aumentare la massa di collegamento

Regalati un anno (per le strategie più avanzate di due anni) e calcola quanto segue per questo periodo:

  • La quantità mensile di traffico di ricerca (ovviamente, approssimata). È importante essere realistici e non trarre un aumento del 30% da un mese all’altro. Anche una crescita mensile del 10% è una previsione abbastanza ottimistica (a meno che non si tratti di un nuovo sito). Meglio sottovalutare le tue aspettative sul traffico. Prendi in considerazione la stagionalità.
  • Il numero di link esterni al mese che desideri attirare sul tuo sito per stare al passo con i concorrenti. Se i tuoi concorrenti hanno troppi link e non ottieni così tanto, calcola semplicemente l’aumento percentuale della loro massa link di mese in mese sul numero totale di link e prova ad aumentare la tua quota nella stessa percentuale. Qui è meglio sovrastimare il numero di link necessari per provare a costruire di più.
  • La quantità di denaro di cui hai bisogno di mese in mese per costruire la massa di collegamento. Se hai degli appaltatori che scambiano i link (o le borse), scopri il costo medio dei link di questa qualità e aggiungici il 30%. Quindi, anche tu, sopravvaluti le aspettative, ma ci saranno meno possibilità che ci sarà un sovraccarico di budget (che non è facile conciliare con la gestione). Un grande vantaggio sarà se si compongono due piani: uno per te, il secondo per la direzione.

Scrivi in dettaglio per te stesso, quali collegamenti con cui anchori e su quali pagine inserirai, quante richieste saranno tra le prime 3, le prime 5 e le prime 10 e quale percentuale di conversione (visite al sito) porteranno.

Nel piano di gestione, descrivere solo il traffico mensile mensile di prodotti organici e il budget per ogni mese.

 

Implementazione della strategia SEO

Questa fase è anche parte della strategia. La pianificazione è ottima, ma devi realizzarla nella vita. Verifica della correttezza dell’attuazione delle revisioni in base alla verifica.
Sì, deve essere controllato. Perché non puoi fidarti di nessuno (nemmeno di te stesso). Altrimenti, sarà spiacevole quando promuovi una pagina in cui non hai scritto i meta tag richiesti.

Aumentare la massa di link

Bene, se hai un link builder nel team, o hai prudentemente messo il costo dei servizi di questo dipendente nel budget, puoi fare un piano dettagliato per esso e descrivere quali link hai bisogno, dai siti di quale soggetto, a quali pagine e con quali ancoraggi.

Se non c’è una tale persona nella squadra, non va bene, perché questo è un lavoro che devi fare. Procediamo: o contattiamo i nostri fornitori e chiediamo loro i siti che soddisfano i nostri criteri, o scriviamo direttamente ai proprietari di siti interessanti e negoziamo. Assegna circa 3-4 ore di lavoro a questa attività.

Migliora i contenuti del sito e creane di nuovi

Questa fase è meglio divisa in due sottostazioni: apportare correzioni ai contenuti esistenti e raccogliere semantica e scrivere un compito tecnico per uno nuovo.

Per espandere il numero di parole chiave sulla pagina usa il nostro strumento di pianificazione delle parole chiave. Per modificare correttamente un contenuto esistente, utilizzare la guida content relaunch di Backlinko. Puoi anche aggiungere immagini o infografiche, aggiungere video, creare una tabella di confronto basata sul testo, evidenziare citazioni importanti, dirigere alcuni paragrafi e rendere il testo più attraente da leggere.

Nuovi contenuti dovrebbero essere creati considerando la strategia del concorrente, solo farlo meglio.

 

Controlla lo stato attuale delle cose con il piano

Non hai dimenticato il piano per la crescita del traffico e dei collegamenti, che abbiamo descritto nella fase preparatoria? Dovrebbe essere ritardato. Periodicamente (idealmente, una volta al mese), è necessario confrontare le cifre e i risultati previsti (per traffico e collegamenti) con quelli reali. E se sei in ritardo, allora devi esaminare dove hai fallito (forse devi aumentare il budget o scrivere nuovi contenuti più attivamente).
Questo processo di implementazione della strategia SEO si estenderà per molti mesi, durante i quali dovrai migliorare il tuo sito e superare i concorrenti.